Milano–Sanremo, dal 1907 nel cuore degli Italiani.


Era un 14 aprile freddo e piovoso del 1907 quando si svolse la prima edizione della Milano-Sanremo. Al ritrovo, fissato presso l’osteria della Conca Fallata di Milano, si presentarono solo 33 dei 62 corridori iscritti. A trionfare fu il francese Lucien Petit Breton. Due anni arrivò la prima vittoria italiana con Luigi Ganna.

Milano-Sanremo 2021: chissà se i 33 corridori che parteciparono il 14 aprile 1907 alla prima edizione della Milano-Sanremo immaginavano che avrebbero conquistato un posto speciale nella storia di quella che diventerà la corsa ciclistica più amata d’Italia, nonché, con i suoi quasi 300 chilometri la più lunga.

Dal 1907 ad oggi la Classicissima di primavera (come è stata ribattezzata) è entrata a far parte della tradizione del nostro paese diventando un fenomeno di costume e dividendo negli anni i tifosi in fazioni a difesa del proprio beniamino.

Tanti i momenti passati alla storia e incisi nella memoria collettiva. Non si può non ricordare le sei vittorie conquistate da Costante Girardengo dal 1918 al 1928 o qualche anno dopo della rivalità tra Learco Guerra e Alfredo Binda che anticipò quella a cavallo tra gli anni quaranta e cinquanta tra Coppi e Bartali, vincitori rispettivamente di tre e quattro edizioni.

A Coppi è legato uno dei momenti più iconici della storia della Classicissima: nel 1946, infatti, tagliò il traguardo con ben 14 minuti di vantaggio sul secondo classificato tanto che il radiocronista Lucien Teisseeire commentò con la famosa frase: «Primo Fausto Coppi; in attesa del secondo classificato trasmettiamo musica da ballo».

Dopo i fasti di Coppi e Bartali i corridori italiani attraversarono un lungo periodo nero. Dalla vittoria di Loretto Petrucci nel 1952 bisognerà aspettare fino al 1970 quando Michele Dancelli tagliò finalmente il traguardo.

L’ultimo italiano a vincere la competizione è stato Vincenzo Nibali nel 2018 ma il record di maggior vittorie è detenuto tutt’ora da dal belga Eddy Mercks che ha tagliato il traguardo ben 7 volte.

Fu proprio Mercks ad inaugurare qualche anno fa la galleria dedicata alla storia della Milano – Sanremo. Il percorso, ricavato sull’ex sedime ferroviario, fa parte della meravigliosa pista ciclabile che si snoda a bordo mare per 24 chilometri tra Ospedaletti e San Lorenzo al Mare. Nella galleria, percorribile sia a piedi che in bicicletta, sono stati installati pannelli commemorativi dei momenti più salienti della Classicissima.  

Milano-Sanremo 2021: il percorso

La centododicesima edizione della Milano-Sanremo si svolgerà principalmente sul percorso classico che negli ultimi 100 anni ha collegato Milano con la riviera di Ponente attraverso Pavia, Ovada e l’Appennino Ligure. La variante più rilevante è il passaggio dal Colle di Giovo anziché dal Passo del Turchino chiuso per frana. 

Dopo la mitica scalata dei tre “Capi” (Mele, Cervo e Berta) i corridori attraverseranno Imperia e San Lorenzo al Mare pronti per affrontare la parte del percorso più avvincente, ovvero le salite di Cipressa e Poggio, che spesso decidono le sorti della gara.

Quest’ultima, con i suoi 3 Km e 700 metri e l’impegnativa picchiata con  un susseguirsi di tornanti e di curve fino all’immissione nell’Aurelia, rappresenta la grande fatica prima del traguardo fissato, come da consuetudine, in via Roma. 

Alla competizione parteciperanno 25 squadre composte da 7 corridori ciascuno. Molti campioni del pedale sono attesi, a partire da: Out van Aert, vincitore della passata edizione, Mathieu van der Poel, il campione del mondo Julian Alaphilippe, che ha già conquistato la vittoria nel 2019.

Tra i nomi di spicco anche i vincitori delle passate edizioni Vincenzo Nibali (2018), Michał Kwiatkowski (2017), Arnaud Demare (2016), John Degenkolb (2015) e Alexander Kristoff (2014).

Percorso Milano-Sanremo 2021

Milano-Sanremo 2021: dove vederla.

Come per la scorsa edizione, a causa delle misure di contenimento del Covid, non sarà possibile sostenere i propri beniamini dal vivo. Le telecamere della Rai trasmetteranno l’intera competizione in diretta a partire dalle 9.30 su Rai Sport. Dalle ore 14 la competizione “passerà” su Rai Due e su Eurosport 1. E’ prevista, anche  la diretta streaming su Rai.tv ed Eurosport Player.