giovedì 9 febbraio
Dal 13-04-2024 al 13-04-2024

Sanremo 2023: la terza serata, giovedì 9 febbraio.

Al via la terza serata del Festival di Sanremo 2023, giovedì 9 febbraio, dal Teatro Ariston. Dopo la seconda serata, segnata dal testo polemico di Fedez, questa sera tutti i 28 cantanti Big in gara si esibiranno nuovamente e sarà il pubblico da casa insieme alla demoscopica a votare.

giovedì 9 febbraio
Sanremo 2023: terza serata, giovedì 9 febbraio

Ad affiancare Amadeus ci sarà la co-conduttrice Paola Egonu. Super ospiti della terza serata i Maneskin con Tom Morello, Sangiovanni che canterà con Gianni Morandi “Fatti mandare dalla mamma” e Alessandro Siani.

La scaletta della terza serata di giovedì 9 febbraio

La scaletta della terza serata di Sanremo 2023 con i cantanti in ordine di uscita

Paola e Chiara – Furore
Mara Sattei – Duemilaminuti
Rosa Chemical – Made in Italy
Gianluca Grignani – Quando ti manca il fiato
Levante – Vivo
Tananai – Tango
Lazza – Cenere
LDA – Se poi domani
Madame – Il bene nel male
Ultimo – Alba
Elodie – Due
Mr. Rain – Supereroi
Giorgia – Parole dette male
Colla Zio – Non mi va
Marco Mengoni – Due vite
Colapesce Dimartino – Splash
Coma_Cose – L’addio
Leo Gassmann – Terzo cuore
I Cugini di Campagna – Lettera 22
Olly – Polvere
Anna Oxa – Sali
Articolo 31 – Un bel viaggio
Ariete – Mare di guai
Sethu – Cause perse
Shari – Egoista
Gianmaria – Mostro
Modà – Lasciami
Will – Stupido

Quattordicesime nella classifica provvisoria della seconda serata, tornano sul palco dell’Ariston Paola & Chiara, che cantano per la seconda volta la loro Furore. Accompagnate ancora una volta da una coreografia, Paola & Chiara sono al Festival per sancire una reunion a dieci anni dallo scioglimento del 2013.

E’ il momento di Mara Sattei a cui classifica ha riservato il dodicesimo posto. La sua Duemilaminuti, scritta da Damiano David, racconta della fine di una relazione tossica che lascia i suoi lividi, non sono esteriori ma anche emotivi.

Rosa Chemical, outfit molto audace per cantare la sua Made in Italy per la seconda volta in questo Festival di Sanremo. Una canzone preceduta da enormi polemiche alla vigilia, finita addirittura in un intervento parlamentare prima ancora di essere ascoltata. “Se faccio scandalo è perché, probabilmente, ci sono cose che ancora non si dicono“.

Gianluca Grignani sul palco per cantare la sua canzone, Quando ti manca il fiato ma l’esibizione si interrompe al primo ritornello per un problema dell’artista: “A 50 anni ho imparato a capire come fare queste cose. Errore mio essermi fatto abbassare troppo la mia voce in cuffia“. Tornano Amadeus e Morandi sul palco, applauso del pubblico e la canzone riparte.

Paola Egonu co-conduttrice della terza serata

Ingresso della co-conduttrice della serata Paola Enogu campionessa della nazionale italiana di “I miei genitori non erano sportivi, però amavo guardare un cartone animato, Mila e Shiro, che mi ha trasmesso la passione per la pallavolo“.

È il momento di Levante che ripropone la sua Vivo. Si parla di “post partum” ma è, in realtà, un fenomeno più ampio. Il risultato, però, è uno squilibrio a livello di umore fatto di crisi di pianto, insonnia, tristezza e persino angoscia. L’ho scritta tre settimane dopo il parto ero a casa, dentro la mia tristezza. Mi ricordo che ero in vestaglia e che avevo poco tempo per scrivere.” Quello che dico in ‘Vivo’ è un desiderio, un elenco di desideri. Io volevo uscire dal mio buio

Tananai, tra i più attesi alla vigilia di questo festival, dopo l’ultimo posto dello scorso anno porta all’Ariston una canzone molto bella. La sua ballad “Tango” valorizza insospettabili qualità vocali e interpretative di un artista che, per forza di cose, non era riuscito a far vedere il meglio di sé un anno fa.

Arriva sul palco dell’Ariston Lazza con la sua “Cenere“. Finisce la canzone e Lazza chiede di poter fare una cosa, i fiori che gli dona Amadeus lui li porta alla madre in platea: “La persona più importante di tutte“.

Torna sul palco dell’Ariston con la sua “Se poi domani” LDA una canzone destinata a piacere molto a chi già ama l’artista uscito dalla fucina di Amici. Lo dirige Francesco D’Alessio, cugino di LDA

Måneskin – Tom Morello

Dopo la vittoria nel 2021 e il ritorno da vincitori uscenti nel 2022, tornano a Sanremo questa sera, giovedì 9 febbraio, come ospiti i Måneskin. La band, che in questi due anni ha avuto un enorme boom di livello internazionale, esegue sul palco dell’Ariston alcuni dei suoi più grandi successi, tra cui proprio la Zitti e Buoni con cui hanno vinto all’Ariston. Dopo The Loneliest, la band chiama sul palco Tom Morello, che ha suonato con loro per la recente Gossip.

È il momento di Madame, che canta per la seconda volta in questo Festival la sua “Il bene nel male”. Una canzone che al momento si vede posizionata al terzo posto. La canzone doveva chiamarsi inizialmente “Pu**ana”, poi Amadeus le ha chiesto di cambiare in corsa il titolo e il titolo è diventato proprio “Il bene nel male

A 60 anni dalla pubblicazione, Gianni Morandi torna a cantare la sua hit “Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte” in duetto con Sangiovanni. L’artista è ospite all’Ariston dopo essere stato in gara nel 2021 e affiancherà Morandi per i 60 di una delle canzoni più celebri della storia.

Anche questa sera, giovedì 9 febbraio, un meraviglioso concerto dal Suzuki Stage che porta la grande musica anche all’esterno del Teatro Ariston. Questa sera l’ospite d’onore è Annalisa.

Annalisa

Ultimo torna a cantare la sua “Alba“, canzone che gli ha consentito di tornare a esibirsi a Sanremo a quattro anni distanza dal secondo posto del 2019.

Tocca a Elodie, che riporta la sua “Due” sul palco dell’Ariston. La cantante ha imparato a raccontare nei suoi brani come vede il mondo: ” Non scrivo mai, non è una cosa che mi mette a mio agio, ma adesso so scegliere

Torna a esibirsi con “SupereroiMr.Rain, che sin dalla prima serata ha colpito con la sua esibizione per la presenza del coro di bambini.

Giorgia canta Parole dette male. “È un sentimento di lasciare andare, trasformare anche una malinconia, una sensazione di qualcosa che non c’è più in una forza verso il presente e il futuro, possibilmente. Quindi qualcosa che si impara, che si deve imparare, che difficilmente uno già sa fare, soprattutto quando si tratta di sentimenti, di emozioni

La gara prosegue con i Colla Zio, direttamente da Sanremo Giovani portano sul palco dell’Ariston la loro Non mi Va.

Marco Mengoni, uno dei big favoriti della 73° edizione del Festival di Sanremo canta “Due vite“, una canzone molto melodica, soprattutto nel primo strofa/ritornello, per poi lasciare spazio ad un incedere ritmico che “apre” la canzone. “Dovrei telefonarti, dirti le cose che sento, ma ho finito le scuse e non ho più difese“.

E’ il momento di Guè Pequeno, ospite in collegamento con Costa Smeralda, la nave da crociera in rada a largo di Sanremo

Una coppia artistica e nella vita dal 2016, i Coma_Cose che sul palco portano il brano “L’Addio” e, in continuità con il loro ultimo album, raccontano della crisi di coppia vissuta: “Noi abbiamo deciso di raccontare questa sfumatura della nostra storia, un momento che entrambi stiamo vivendo per la prima volta

È il turno di Leo Gassman. L’artista, al Festival di Sanremo per la seconda edizione dopo aver vinto tra i giovani nel 2020, porta all’Ariston “Terzo cuore“, scritta da Riccardo Zanotti dei Pinguini Tattici Nucleari. Una canzone che sembra portarlo in una direzione leggermente diversa da quella percorsa in passato.

Massimo Ranieri torna ospite al Festival di Sanremo per il secondo giorno consecutivo. Dopo la presenza all’Ariston nella seconda serata con lo storico trio insieme a Morandi e Al Bano, l’artista è di nuovo sul palco per cantare la sua ultima “Lasciami dove ti pare“.

I Cugini di Campagna fanno il loro esordio a Sanremo dopo 50 anni di carriera e lo fanno con un pezzo gentilmente, Lettera22, ceduto loro da La Rappresentante di Lista, il titolo fa riferimento a una lettera non compresa nell’alfabeto che ne ha 21, nessuno riesce a trovarla per simboleggiare l’incapacità di trovare le parole giuste in alcuni momenti della vita.

Esibizione dall’intonazione perfetta quella di Anna Oxa per la sua “Sali”. Controllo dei registri da maestra della voce, un trattato racchiuso in 3 minuti, dal basso all’acuto, interpretazione maniacale. “Sali, donna, sali e resuscita, sali e ritorna alla tua anima… Libera l’anima come stella dell’aurora di un mattino che non c’è“.

Ariete porta a Sanremo un brano di Calcutta. Con la sua Mare di guai la giovane Ariete ha fatto l’esordio in carriera all’Ariston. La canzone risente delle influenze del suo autore, ma soprattutto si adatta molto alla veste vocale di Ariete che sul lungo periodo può riservare belle soddisfazioni.

Sethu pseudonimo di Marco de Lauri, è uno dei cantanti in gara tra i big a Sanremo 2023 con il brano Cause Perse. Arriva da Sanremo Giovani ed ha un timbro vocale interessante.

Shari, l’artista ne arriva da Sanremo Giovani e presenta al pubblico Egoista un brano dall’anima soul unita a sonorità pop. Sul brano proprio la cantante, rivela:“Il brano che porto all’Ariston s’intitola “Egoista” la differenza tra questo brano e quello che ho portato a Sanremo Giovani è che principalmente sono un po’ cresciuta nella scrittura. L’ho scritto a un anno di distanza dell’altro e quindi si sente un po’ il miglioramento. Poi il testo di Egoista è un po’ più complicato, più complesso, più lungo quindi spero che la gente riesca a capirlo e che ci metta un po’ di attenzione. Perché a volte senti la melodia e magari ci fa un po’ distrarre e ci tengo proprio al significato che parla principalmente d’amore ma anche di un momento in cui io mi sono sentita egoista nei miei pensieri notturni e credo che tutti siamo un po’ egoisti. Quindi magari ci si può ritrovare nei in questo testo”

gIANMARIA in gara con “Mostro” lancia un messaggio legato al bullismo è un mostro che, come canta, troppo spesso “intrappola nella solitudine e negli schermi dei nostri smartphone

Will in gara con Stupido porta l’amore al teatro Ariston, ma con un concetto diverso da quello convenzionale. La canzone parla delle emozioni che ci rendono impacciati davanti alla persona che ci piace.

Leggi tutte le news di Sanremo 2023