sabato 11 febbraio
Dal 04-03-2024 al 04-03-2024

Sanremo 2023: la quinta serata di sabato 11 febbraio.

Sabato 11 febbraio 2023: il festival dei record alza il sipario sulla quinta serata.

sabato 11 febbraio
Sabato 11 febbraio – quinta serata del Festival di Sanremo

Chi vincerà il Festival di Sanremo 2023? Con la quinta serata, in programma questa sera, sabato 11 febbraio, dalle ore 20.40, verrà proclamato il vincitore di questa edizione del Festival. Tutti i favori del pronostico sono per Marco Mengoni, in testa alla classifica e vincitore della serata cover. Stasera tutti i 28 cantanti si esibiranno nuovamente presentando le loro canzoni.

Co-conduttrice della serata finale è Chiara Ferragni, che torna dopo la prima serata del Festival. I superospiti internazionale della serata sono i Depeche Mode, il grande Gino Paoli e l’immensa Ornella Vanoni Dopo l’una la lettura del messaggio del Presidente ucraino Zelensky.
Dal Suzuki Stage Achille Lauro. Durante l’ultima serata sarà possibile votare da casa attraverso il televoto.

A decretare il vincitore una votazione mista: 34% Televoto, 33% Sala Stampa, 33% giuria Demoscopica. Chi avrà ottenuto la percentuale di voto più alta in questa singola votazione vincerà Sanremo 2023. Verranno proclamate anche le canzoni classificatesi seconda e terza oltre ai premi speciali

Si è aperto con solennità l’ultima serata del Festival di Sanremo . All’Ariston suona l’inno di Mameli eseguito dalla banda dell’Aeronautica militare. Entra poi Gianni Morandi che omaggia Lucio Dalla cantando Piazza Grande. Terminata l’esibizione Gianni Morandi si commuove e guarda verso il cielo, c’era lui alla direzione artistica dell’ultimo Sanremo cui partecipò Dalla, in qualità di direttore d’orchestra di

Scende le scale la prima big in gara, Elodie ggettivamente mozzafiato. Un effetto evidente vista la reazione del pubblico. “Sei bellissima”, “mi vuoi sposare?”, si sollevano dalla platea prima che l’orchestra inizi a intonare la sua Due.

Tocca poi ai Colla Zio, il collettivo milanese che per la serata ha scelto un elegantissimo look total black. Non mi va il loro brano. Mara Sattei, esordiente al Festival di Sanremo 2023 con la canzone “Duemilaminuti“, un brano prodotto dal fratello thasup, aka Davide Mattei, ed Enrico Braun, ma soprattutto che vede il lavoro autoriale di Damiano David, frontman dei Maneskin.

Tananai, dopo l’ultimo posto dello scorso anno porta all’Ariston una ballad “Tango” che valorizza insospettabili qualità vocali e interpretative di un artista che, per forza di cose, non era riuscito a far vedere il meglio di sé un anno fa. Dopo due anni di assenza tornano a Sanremo Colapesce Dimartino, che si confermano cantautori raffinatissimi. Anche questa volta dimostrano di saper cantare gli stati d’animo più avvilenti, mascherandoli con vesti musicali sensazionali. “Per non sentire il peso delle aspettative” il motto della vita.

Una delle cantanti più importante della musica italiana è tornata a Sanremo dopo 22 anni Giorgia “Parole dette male” è il titolo di questo pezzo che non ha tradito le tradizionali sonorità a cui ci ha abituato l’artista. E’ la volta dei Modà che sono tornati a Sanremo dopo esattamente 10 anni dall’ultima partecipazione la band portando in gara Lasciami un brano che parla di quanto a volte le cose negative, difficili che accadono nella vita, si possono trasformare in punti di forza, di rinascita.

A quattro anni dal finale spiacevole del 2019 con Ultimo a discutere con i giornalisti in sala stampa dopo il secondo posto, da lui considerato una sconfitta, il cantante torna in gara. Il tempo trascorso lo ha reso più maturo, in tutti i sensi, ma questa “Alba”  che porta a Sanremo non tradisce le sue origini. Una canzone di Ultimo dall’inizio alla fine per sonorità e stile vocale, per quanto la struttura del pezzo sia tutt’altro che immediata: di fatto la canzone non ha un ritornello.

Il nono cantante in gara, sabato 11 febbraio è Lazza. Il brano Cenere narra un percorso di vita fatto di salite, discese e rinascite. La cenere del titolo è quella in cui ci si può ridurre dopo esperienze di vita terminate senza lieto fine; ma è al contempo anche un simbolo di rinascita

È il momento di Marco Mengoni, che dopo la meritata vittoria nella quarta serata dei duetti, torna a proporre la sua Due vite che, al momento, gli consente di guardare la classifica dal gradino più alto. Ricordiamo che questa sera il televoto determinerà i primi cinque classificati che poi se la giocheranno al rush finale con il voto misto di sala stampa, demoscopica e televoto.

Sabato 11 febbraio-quinta serata-Gino Paoli

.”Io ti conosco da sempre e ti amo da mai”. Inizia da uno dei versi più belli scritti da Gino Paoli, la sua presenza al Festival di Sanremo 2023. Dopo “Questa lunga storia d’amore“, è la volta di “Sapore di sale“.

Ha fatto parlare di sé ancor prima che il Festival di Sanremo iniziasse e Rosa Chemical continua a farlo con la partecipazione in gara. In queste serate la sua Made in Italy è diventata sempre più gradita al pubblico e in questa finale si presenta sul palco vestito con gonna, camicia e cravatta. “Ti piace che sono perverso e non mi giudichi“, canta, l’artista per rivendicare la sua spregiudicatezza, che palesa in tutto e per tutto durante l’esibizione, quando si avvicina alla prima fila, si struscia addosso a Fedez, lo porta sul palco e chiude la canzone baciandolo.

E’ il momento di Achille Lauro direttamente dal Suzuki Stage a pochi passi dal Teatro Ariston.

Suzuki Stage – Achille Lauro


Si ritorna alla gara con i Cugini di Campagna che hanno fanno il loro esordio a Sanremo dopo 50 anni di carriera con un pezzo gentilmente, Lettera22, ceduto loro da La Rappresentante di Lista, il titolo fa riferimento a una lettera non compresa nell’alfabeto che ne ha 21, nessuno riesce a trovarla per simboleggiare l’incapacità di trovare le parole giuste in alcuni momenti della vita.

Come si suol dire in gergo, Madame si mangia letteralmente il palco. L’artista, che aveva esordito a Sanremo nel 2012, torna su questo palco mostrando una maturità che si intravede nel fisico, la femminilità ostentata e le capacità interpretative, che danno come unica risultante un prodotto dirompente. La sua “Il bene nel male” è bellissima. “Questo per me è stato un Sanremo molto difficile, per fare i cento metri ne ho percorsi mille. Però sono veramente felice di essere qui e devo ringraziare Amadeus, parte del mio impegno per questo Sanremo lo devo a te“.

Arriva Ariete che porta a Sanremo un brano di Calcutta. Con la sua Mare di guai la giovane Ariete ha fatto l’esordio in carriera all’Ariston. La canzone risente delle influenze del suo autore, ma soprattutto si adatta molto alla veste vocale di Ariete che sul lungo periodo può riservare belle soddisfazioni. Dopo Ariete arriva sul palco il rapper, beatmaker ed ex concorrente di X Factor, Mr.Rain, il cui vero nome è Mattia Balardi è uno degli artisti hip hop più noti della scena musicale italiana. “Camminerò a un passo da te e fermeremo il vento“, canta l’artista nella sua Supereroi, per una canzone che, come lui stesso ha raccontato, parla del sapersi far aiutare, accettare il sostegno degli altri quando siamo in difficoltà. Sul palco con lui un coro di bambini che canta il ritornello di “Supereroi” insieme all’artista.

Dalla Costa Smeralda, la nave di punta di Costa Crociere in rada al largo di Sanremo, è il momento di Salmo.

Paola e Chiara con il brano Furore. Si tratta di un ritorno attesissimo per il duo, lontano da oltre un ventennio dall’Ariston, da quando vinsero con il brano Amici come prima. Il loro brano Furore sancisce la loro sintonia e un ritorno sulla scena con grande stile. E’ il momento di Levante con la sua Vivo. Il brano sensibilizza su una tematica molto delicata, la depressione post partum.

Sabato 11 febbraio – quinta serata – Ornella Vanoni

È il momento di Ornella Vanoni, ospite della finale di Sanremo. La cantante non attende un attimo per fare il suo show: “Sono già stanca […] voglio parlare con Fedez […] Ad Amadeus ho chiesto di portarmi dei carciofi, qui sono buoni carciofi, a Milano fanno schifo“. Poi, finalmente, inizia a cantare ed è tutta un’altra storia

LDA arriva per la prima volta sul palco del Festival di Sanremo. Un esordio importante che arriva dopo la partecipazione ad Amici. Canta Se poi domani, un brano che segue al successo di Quello che fa male, che lo ha reso il cantante più rapido a raggiungere il disco di platino tra gli artisti del talent show di Maria De Filippi.

Una coppia artistica e nella vita dal 2016, alla prima serata del Festival, i Coma_Cose che sul palco portano il brano “L’Addio” e, in continuità con il loro ultimo album, raccontano della crisi di coppia vissuta: “Noi abbiamo deciso di raccontare questa sfumatura della nostra storia, un momento che entrambi stiamo vivendo per la prima volta“.

Olly gareggia tra i big di Sanremo 2023 con la canzone “Polvere“. È stato scelto tra gli emergenti nella serata di Sanremo Giovani dove si è esibito con il brano “L’anima balla“. Sul palco dell’Ariston porta una canzone che parla di fragilità, distrazioni ed emozioni.

A Sanremo gli Articolo 31 con Un bel viaggio. Il ritorno assieme è lo scheletro di questa canzone in cui Ax è Jad ripercorrono la traiettoria del loro enorme successo, maturato da un’amicizia che esisteva prima che diventassero Articolo 31 e che, evidentemente si è sgretolata a causa degli Articolo 31.

Will in gara con Stupido che porta l’amore al teatro Ariston, ma con un concetto diverso da quello convenzionale. La canzone parla delle emozioni che ci rendono impacciati davanti alla persona che ci piace.

Leo Gassman, al Festival di Sanremo per la seconda edizione dopo aver vinto tra i giovani nel 2020, porta all’Ariston “Terzo cuore“, scritta da Riccardo Zanotti dei Pinguini Tattici Nucleari. Una canzone che sembra portarlo in una direzione leggermente diversa da quella percorsa in passato.

gIANMARIA in gara con “Mostro” ha lanciato un messaggio legato al bullismo è un mostro che, come canta, troppo spesso “intrappola nella solitudine e negli schermi dei nostri smartphone”
Anna Oxa – Sali

Shari, l’artista ne arriva da Sanremo Giovani e presenta al pubblico Egoista un brano dall’anima soul unita a sonorità pop. Sul brano proprio la cantante, rivela:“Il brano che porto all’Ariston s’intitola “Egoista” la differenza tra questo brano e quello che ho portato a Sanremo Giovani è che principalmente sono un po’ cresciuta nella scrittura. L’ho scritto a un anno di distanza dell’altro e quindi si sente un po’ il miglioramento. Poi il testo di Egoista è un po’ più complicato, più complesso, più lungo quindi spero che la gente riesca a capirlo e che ci metta un po’ di attenzione. Perché a volte senti la melodia e magari ci fa un po’ distrarre e ci tengo proprio al significato che parla principalmente d’amore ma anche di un momento in cui io mi sono sentita egoista nei miei pensieri notturni e credo che tutti siamo un po’ egoisti. Quindi magari ci si può ritrovare nei in questo testo

Gianluca Grignani, porta sul palco una canzone accompagnata dall’idea di ritorno, di una riabilitazione dopo le uscite infelici degli anni scorsi. “Non fare accordi con i ricordi” è la frase di Quando ti manca il fiatoche sembra aderire di più a una storia personale, quella di Grignani appunto, che tende quasi a prevaricare sul testo stesso.

Sethu ultimo artista in gara. Pseudonimo di Marco de Lauri, è uno dei cantanti in gara tra i big a Sanremo 2023 con il brano Cause Perse. Arriva da Sanremo Giovani ed ha un timbro vocale interessante.

Classifica quinta serata (dal 6° al 28° posto)-sabato 11 febbraio

6. Giorgia

7. Madame

8. Rosa Chemical

9. Elodie

10. Colapesce Dimartino

11. Moda

12. Gianluca Grignani

13. Coma Cose

14. Ariete

15. LDA

16. Articolo 31

17. Paola e Chiara

18. Leo Gassmann

19. Mara Sattei

20. Colla Zio

21. Cugini di Campagna

22. gIANMARIA

23. Levante

24. Olly

25. Anna Oxa

26. Will

27. Shari

28. Sethu

Si riapre la gara con Marco Mengoni, Ultimo, Mr. Rain, Lazza, Tananai.

Sabato 11 febbraio – Premi

Vince il Premio della critica Mia Martino-Colapesce Dimartino
Vince il Premio sala stampa Lucio Dalla-Colapesce Dimartino
Premio Sergio Bardotti Miglior Testo va a Come Cose con l’Addio
Premio Giancarlo Bigazzi va a Marco Mengoni

Sabato 11 febbraio-Vince la settantatreesima edizione del Festival di Sanremo Marco Mengoni, al secondo posto Lazza, terza posizione per Mr. Rain. Al quarto posto Ultimo e al quinto posto si classifica Tananai

Resta aggiornato su tutte le news di Sanremo 2023