giovedì 9 febbraio
Dal 22-05-2024 al 22-05-2024

Sanremo 2023: la conferenza stampa di giovedì’ 9 febbraio.

Le dichiarazioni della conferenza stampa del terzo giorno di Sanremo 2023 giovedì 9 febbraio: argomenti a caldo Fedez, Angelo Duro e la classifica generale.

giovedì 9 febbraio
Conferenza stampa – giovedì 9 febbraio.

Giovedì 9 febbraio: Sanremo 2023 è senza ombra di dubbio entrato nel vivo più che mai con il freestyle di Fedez (qui il testo) che assieme ai calci alle rose di Blanco nella prima serata e con il monologo di Angelo Duro che ha chiuso una Seconda Serata del Festival ha regalato momenti di suspance.

Di tutto questo e anche di più si parlerà nella conferenza stampa di oggi, giovedì 9 febbraio, Al tavolo per rispondere alle domande dei giornalisti ci saranno come sempre il direttore dell’Intrattenimento Prime Time Stefano Coletta,  il direttore artistico Amadeus, la vice-direttrice dell’Intrattenimento Prime Time Federica Lentini, Paola Egonu co-conduttrice della serata

Si attendono anche informazioni di servizio su questa terza serata di Sanremo 2023, come l’ordine di uscita dei 28 cantanti, che stasera si esibiscono di nuovo e che saranno votati dalla Giuria Demoscopica e dal televoto.

Le dichiarazioni

Stefano Coletta: Ci hanno sorpreso ancora di più rispetto alla prima serata. Una conferma della sintonizzazione del debutto, è un dato straordinario, che dimostra come questa edizione sia in una parabola ascendente rispetto al passato. Il dato di riferimento resta il 1995. Rispetto alla seconda puntata +6,5% di share [ma qui si omette il cambiamento Auditel] e anche in teste siamo cresciute, anche perché abbiamo finito più tardi. Per quanto riguarda i target ancora talmente straordinari da non essere commentabili

Amadeus: Serata straordinaria con i tre tenori pop. Questa è una giornata particolare: sentire questi numeri fa effetto. Non avrei mai immaginato… Pensavo fosse impossibile eguagliare l’anno scorso, figurarsi superarlo. Ci tengo a dire che i temi sociali che portiamo sul palco hanno un’importanza incredibile: ho visto gente commossa in platea sul racconto di Pegah e per me quella è un’altra grande soddisfazione. Faccio i complimenti a Gianni, Al Bano e Massimo: sono tre supereroi che hanno coinvolto pubblico di tutte le età. Quando parecchi mesi fa li ho chiamati poteva sembrare una cosa folle, ma tutti è tre hanno accolto con gioia la proposta perché ognuno ha condiviso 50 anni della propria storia con gli altri. Una foto che non sbiadirà mai nella storia del Festival

Gli ascolti della seconda serata.

Dopo il trionfo della prima serata continua lo strabiliante risultato di ascolto per un’edizione che cerca di accontentare pubblici diversi per età e gusti. Ecco gli ascolti della seconda serata.

Ascolto complessivo: (21.18 – 01.40): 10 milioni 545 mila spettatori con uno share del 62.3 per cento.
Prima parte (21.18 – 23.37): 14 milioni 087 mila spettatori, con uno share del 61.1 per cento.
Seconda parte (23.40 – 01.40): 6 milioni 352 mila spettatori, con uno share del 65.6 per cento.
“Viva Rai2! Viva Sanremo!” con Fiorello – dall’1.40 all’1.59 – è stato visto da 2 milioni 497 mila persone con uno share del 60.1.

I big in gara

Questa sera si esibiranno tutti i 28 big con le loro canzoni e saranno votati dalla Giuria Demoscopica composta da 300 elementi e dal telefoto.
Qui l’ordine di uscita:

Paola e Chiara
Mara Sattei
Rosa Chemical
Gianluca Grignani
Levante
Tanani
Lazza
LDA
Madame
Ultimo
Elodie
Mr. Rain
Giorgia
Colla Zio
Marco Mengoni
Colapesce
Coma_Cose
Leo
I cugini di campagna
Olly
Anna Oxa
Articolo 31
Ariete
Sethu
Shari
gIANMARIA
Modà
Will

Gli ospiti

Arrivano sul palco i Måneskin, Massimo Ranieri e Roçio Morales.
Gianni Morandi assieme a Sangiovanni canteranno Fatti mandare dalla mamma

Leggi le news di Sanremo 2023