Gino Bartali

Al “Giardino dei Giusti” di Coldirodi un albero in memoria di Gino Bartali.

Domenica 6 marzo, a Coldirodi, verrà piantumato un albero in memoria del grande campione e “Giusto tra le Nazioni” Gino Bartali in occasione della “Giornata europea dei Giusti”, istituita nel 2012 per ricordare l’esempio dei Giusti del passato e del presente e per diffondere i valori di responsabilità, tolleranza e solidarietà.

L’appuntamento è alle 11.30 nel “Giardino dei Giusti” (Pinacoteca Rambaldi).

L’evento, che ha il patrocinio del Comune di Sanremo, vuole onorare la figura di Bartali, non solo grande sportivo ma anche uomo generoso e con un forte senso della giustizia: vincitore di 4 Milano-Sanremo, 3 Giri d’Italia e 2 Tour de France, nel 1943 Bartali accetta l’invito dell’amico, il Cardinale Dalla Costa e, fingendo di allenarsi, trasporta nel telaio della sua bicicletta, tra Assisi e Firenze, moltissimi documenti e passaporti falsi che vengono poi distribuiti agli ebrei per farli espatriare. Sono stati più di 800 gli ebrei salvati anche grazie al suo coraggio. Proprio per questo, nel 2013 gli è stato riconosciuto il titolo di “Giusto tra le Nazioni”.

Alla cerimonia di domenica mattina che prevede la piantumazione di un albero di limone gentilmente donato dal vivaio Sanremo Piante, interverranno l’assessore alla cultura Silvana Ormea, il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Sanremo Ponente Raffaele Prodomo, il direttivo della Famija Culantina, il delegato provinciale della Federazione Ciclistica Italiana Guglielmo Ciccia, il Luogotenente dei Carabinieri di Ospedaletti Pier Franco Rivano, il Comandante della Polizia municipale di Sanremo Claudio Frattarola.

Ringrazio tutti coloro che si sono adoperati per l’organizzazione di questa giornata – dichiara l’assessore Silvana Ormea perché ci permette di commemorare un’importante ricorrenza che ha lo scopo di mantenere viva e rinnovare la memoria di quanti hanno fatto del bene salvando vite, difendendo la dignità della persona e i diritti umani durante i genocidi, rifiutando di piegarsi ai totalitarismi, alla violenza e alle discriminazioni. Quest’anno, poi, ricorre il 10° anniversario della “Giornata europea dei Giusti” e siamo davvero felici di celebrare questo momento con una figura di grandissimo livello quale quella di Gino Bartali, campione non solo nello sport ma anche nella vita. Continuiamo così il nostro percorso dedicato alla memoria, in uno dei luoghi simbolo di Sanremo quale il Giardino dei Giusti”.

Il “Giardino dei Giusti” di Coldirodi è nato nel maggio 2021 grazie alla collaborazione tra l’Istituto Comprensivo Sanremo Ponente, il Comune di Sanremo – Assessorato alla cultura e la Famija Culantina.

L’idea dei Giardini è dell’associazione Gariwo -Gardens of the Righteous Worldwide che, sull’esempio dello Yad Vashem di Gerusalemme, nel 2003 ha inaugurato il primo “Giardino dei Giusti” a Milano e ha iniziato a collaborare con varie realtà scolastiche e non, in Italia e nel mondo, per creare luoghi di incontro dove onorare la memoria e diffondere i valori della responsabilità, della tolleranza e della solidarietà.

La prima figura onorata nel 2021 a Coldirodi è stata quella di Sophie Scholl, una giovane ragazza tedesca del gruppo della Rosa Bianca che clandestinamente diffuse volantini per incitare alla lotta contro Hitler. Scoperta e processata, morì per decapitazione a soli 22 anni, nel 1943.

Due olivi sono stati poi dedicati alla memoria dei collantini che nel 1944 salvarono coraggiosamente il patrimonio della Pinacoteca Rambaldi dalle mani dei nazisti, e di Padre Giovanni Semeria, originario di Coldirodi.

Fonte Comunicato Stampa

Scopri le news della Città di Sanremo qui: www.sanremoliveandlove.it

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No feed found.

Please go to the Instagram Feed settings page to create a feed.