Conferenza stampa 6 marzo: aspettando la serata finale di Sanremo 2021


Conferenza stampa 6 marzo: va in onda in streaming la quinta conferenza stampa dedicata al Festival di Sanremo.

Ieri sera, venerdì 5 marzo 2021, su Rai 1 è andata in scena la quarta serata del Festival di Sanremo 2021 che ha proclamato vincitore delle Nuove Proposte Gaudiano con la sua “Polvere da sparo”.

Questa sera nel round finale a fianco del direttore artistico Amadeus come sempre l’immancabile Fiorello e Zlatan Ibrahimović e le co-conduttrici  Serena Rossi, Tecla Insolia e Giovanna Botteri. 

Dopo quattro serate, la top 10 della classifica vede in testa Ermal Meta seguito da: Willie Peyote, Arisa, Annalisa, Maneskin, Irama, La rappresentante di lista, Colapesce Dimartino, Malika Ayane, Noemi.

Oggi si inizia prima, si parte alle 11.30 con il collegamento con il vincitore delle Nuove Proposte Gaudiano, il vincitore del Premio della Critica Wrongonyou e il vincitore del Premio della Sala Stampa Lucio Dalla Davide Shorty

Conferenza stampa 6 marzo: Amadeus “Non farò il terzo Festival”

Questo il commento di Amadeus: “I dati mi riempiono di gioia e sono orgoglioso di questo Festival. Siamo contenti di come è andato tutto, dalla fruizione alla musica e non speravamo in questi risultati così straordinari. Eravamo consapevoli di ciò che stavamo andando a fare e quello che ci arriva in termini di classifiche e fruizione. Volevo subito ringraziare la redazione di Sanremo con Simona Marconi che ha fatto un lavoro redazionale che va al di là delle capacità di un umano”.

A chi gli ha chiesto se rifarebbe il Festival ha così risposto: “Fare Sanremo è un motivo di grande orgoglio per un conduttore e sono grato alla Rai per avermi affidato la conduzione l’anno scorso e per avermi richiamato quest’anno. Sono stati due Sanremo storici per motivi diversi. Non ci sarà l’Ama ter. Se un giorno la Rai vorrà affidarci di nuovo il Festival sarà una grande gioia ma il terzo di seguito non ci sarà.

Conferenza stampa 6 marzo: Achille Lauro arriva in conferenza

Achille Lauro, ospite fisso di tutte le serate del festival ha spiegato il suo progetto: “E’ un piacere essere qui e parlare. Ringrazio tutta la Rai che mi ha permesso di dare vita a questo progetto costato notti di lavoro e di creatività. Avrei potuto rimanere nella mia comfort zone ma ho voluto portare qualcosa di più di una semplice canzone. La messa in scena, l’interpretazione, la scrittura sono tutt’uno per me. Ho dunque pensato ad un progetto non interpretando un personaggio ma facendo un viaggio tra i generi musicali“.

Conferenza stampa 6 marzo: Co-conduttrice dell’ultima serata del Festival è Giovanna Botteri

Sono iper emozionata, preoccupata e tesa tanto che stanotte non ho chiuso occhio. L’emozione e la responsabilità di Sanremo è quasi peggio delle bombe, anche perché il mantra di questo Festival così strano è non dimenticare ma accarezzare le ferite. Io dovrei ricordare quello che sta succedendo ma anche ricordare come si deve vivere con questa ferita. C’è un’Italia che lotta, che si batte e che ha voglia e coraggio di farcela e uscire“.

Conferenza stampa 6 marzo: gli ascolti della quarta serata

Per la quarta serata del festival, la penultima prima del gran finale di questa sera, sono stati 11.115.000 gli spettatori della prima parte, con il 43,3% di share. La seconda parte, andata avanti fino alle 2 di notte, è stata seguita da 4 milioni 980mila spettatori e share del 48,2%.

Conferenza stampa 6 marzo: la scaletta della serata

Il vicedirettore di Rai1, Claudio Fasulo, annuncia gli ospiti della serata conclusiva del Festival: Ornella Vanoni e Francesco Gabbani, la Banda della marina militareUmberto Tozzi, Riccardo Fogli con Michele Zarrillo e Paolo Vallesi, Dardust, Alberto Tomba e Federica Pellegrini

Viene spiegato poi il funzionamento della serata:

  • nella prima parte si esibiranno i big in gara a cui verranno assegnati dei codici affinché il pubblico li possa votare tramite televoto.
  • Amadeus comunicherà poi la classifica fino al quarto posto e i primi tre si dovranno esibire con nuovi codici
  • Saranno poi votati dalle tre giurie (sala stampa, demoscopica e televoto)

Ha infine annunciato una novità rispetto alle precedenti edizioni: “Con Tomba e Pellegrini stasera faremo una cosa mai fatta: lanceremo il sondaggio per decidere il logo delle Olimpiadi e il pubblico dovrà votarlo sul sito milanocortina2026.org“.