Premi San Romolo 2022

San Romolo 2022: cittadino benemerito 2022

Premi San Romolo 2022: il titolo di cittadino benemerito 2022 è stato assegnato a Gustavo Ottolenghi, il premio San Romolo per la cultura ad Alberto Parodi, per l’imprenditoria a Graziano Zoccarato, per le opere sociali a Roberto Pecchinino ed infine il primo per lo sport a Marcello Malerbi.
La cerimonia di consegna delle benemerenze in occasione di San Romolo 2022 si terrà giovedì 13 ottobre, alle 17, presso il Teatro Ariston. Sarà proclamato il cittadino benemerito e seguirà il concerto della Sinfonica del Teatro Goldoni di Livorno. 

Gustavo OTTOLENGHI
Nato a Torino il 5 agosto 1932, laureato in Medicina e Chirurgia presso l’Università
di Torino nel 1957, specializzato in radiologia presso l’Università nel 1959 ed in
Medicina Nucleare e Oncologia a pavia, è libero docente in radiologia presso
l’Università di Torino negli anni 1971/1974

Tenente di Vascello-Medico nella Marina Militare negli anni 1958/1960.
Primario radiologo presso l’Ospedale di Sanremo dal 1979 al 1960.
Medico delle spedizioni OVERLAND per conto UNICEF dal 1997al 2002.
Presidente Fondatore a Sanremo nel 1985 di Amnesty International.
Presidente Fondatore a Sanremo nel 2002 del Club Unesco.

Nominato Console del Mare nel 1983, presidente del Consolato del Mare.
Presidente Associazione Nazionale Combattenti e Reduci dal 1990al 2022.
Presidente del Lions Club dal 1988 al 1991, Governatore del Distretto I3A.
Presidente del Panathlon Club dal 1988 al 1991.


Vice Presidente dell’ANPI, Diploma di Combattente della Libertà.
Ha promosso nel 2001 il collocamento della lapide ai Partigiani uccisi al castello
Devachan ed ha promosso l’introduzione a Sanremo delle “Pietre d’Inciampo”
collocate nel 2022 ai Giardini Vittorio Veneto ed in Corso Garibaldi.
Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana nel 2010, Cavaliere Ufficiale nel 2014.

PREMIO SAN ROMOLO 2022 PER LA CULTURA
Alberto PARODI
Nato a Genova il 26 agosto 1978, Laureato in Architettura, è iscritto
all’Ordine degli Architetti dal 2007. Dal giugno 2000 presta servizio presso
il Ministero della Cultura, dapprima al Museo del Palazzo Reale di
Genova; dal 2008 presso la Sovrintendenza per i Beni Architettonici e
Paesaggistici della Liguria presso ufficio Catalogo e Vincoli; dal settembre
2016 presso la Direzione regionale Musei Liguria.

A seguito di concorso a settembre 2018 è nominato Funzionario Architetto
continuando a prestare servizio presso la stessa Direzione con incarico di
direzione lavori e responsabile del procedimento per il restauro di Villa rosa di Altare (sede del Museo dell’arte Vetraria Altarese), del Museo dei
Balzi Rossi di Ventimiglia e dei nuovi allestimenti del Museo
Archeologico di Luni.


Dal 30 ottobre 2019 ha seguito, in qualità di Responsabile Unico del
procedimento, i lavori per il completamento dei lavori di restauro del Forte
di Santa Tecla in Sanremo per un importo complessivo di 6 milioni di euro.
Nel corso del 2021 ha collaborato alle procedure di accreditamento del
Forte di santa Tecla al Sistema Museale Nazionale.


Ha curato nel 2021 la mostra “Turismo a Sanremo. Manifesti, immagini e
documenti per la storia del turismo a Sanremo e in Riviera” e in sinergia
con il comune di Sanremo ha promosso la stesura del “Protocollo d’intesa
per la valorizzazione di Forte Santa Tecla” introducendo il “Comitato di
indirizzo tecnico-scientifica”.


Ha promosso l’accordo tra Direzione regionale Musei e Fondazione
Orchestra Sinfonica di Sanremo per la valorizzazione di Forte Santa Tecla
e dell’Area Archeologica di Nervia e l’introduzione di un biglietto
cumulativo per l’accesso a Forte Santa Tecla, Area Archeologica di Nervia
e Area Archeologica dei Balzi Rossi di Ventimiglia.

PREMIO SAN ROMOLO 2022 PER L’IMPRENDITORIA
Graziano ZOCCARATO

Nato a Sanremo il 28 marzo 1948, a 14 anni entra nel mondo del lavoro
come apprendista elettrauto e dopo due anni fa la prima esperienza di
“venditore” come rappresentante di elettrodomestici. Nel 1969 a Milano
entra nel mondo dell’auto in qualità di venditore presso una concessionaria.
Continua la stessa attività a Sanremo nel 1971 per la concessionaria Lancia,
quindi Opel, infine Peugeot.

Nel 1979 rileva la concessionaria Peugeot di Sanremo che amplia gradatamente alle intere province di Imperia e Savona dopo aver costituita la AZ Automobili Zoccarato. Alla GRANDIAUTO srl nel frattempo sono affidate le zone di Alessandria, Novi Ligure e Tortona.
Questa assorbe nel 2015 la AZ Automobili Zoccarato, ottiene i marchi
Citroen ed Opel, si trasforma in S.P:A. della quale assume la presidenza del
CdA nel 2022, Aggiunge i marchi DS, Stellantis, Alfa Romeo, Fiat e Jeep
e inaugura la prima officina multibrand in Sanremo. La società fattura 75
mln. di € circa ed ha 87 dipendenti dei quali 14 presso la sede di Sanremo.

PREMIO SAN ROMOLO 2022 PER LE OPERE SOCIALI
Roberto PECCHININO

Nato a Rapallo il 16 giugno 1951, cineoperatore, documentarista, regista,
pubblicista, già direttore di TeleSanremo, ha fornisto servizi giornalistici
alla RAI dal 1986 al 2001. Ha raccolto ed archiviato su nastri tutti i servizi
giornalistici trasmessi dalla RAI riguardanti le manifestazioni di Sanremo
dal 1986 al 2015 e realizzata la più vasta videoteca storica della città. Socio
dal 1991 del Lions International, è stato presidente del Lions Club Sanremo
dal 2019 al 2021; nel periodo ha mobilitato volontari per sovvenire con
vestiario e beni di conforto i profughiu afgani giunti a Sanremo, ha
promosso raccolte di alimenti per l’Emporio Solidale e per la consegna agli
anziani soli durante la pandemia Covid, si è adoperato per coordinare gli
aiuti ai profughi ucraini ospiti del Convento dei Domenicani di Taggia.
Cavaliere Ufficiale, dell’Ordine al Merito della Repubblica, è delegato
provinciale dell’Associazione Nazionale Insigniti di Onoreficenze
Cavalleresche.


PREMIO SAN ROMOLO 2022 PER LO SPORT
Marcello MALERBI

Nato a Modena il 23 marzo 1931, si trasferisce a sanremo con la famiglia
nel 1946. Trasmette ai compagni di scuola la passione per il baseball
(disciplina appresa dai soldati americani di stanza nel modenese) e con
loro fonda nel 1949 la Sanremo Baseball che ottiene l’adesione alla
federazione nazionale. Giocatore e allenatore è l’anima della compagine
sportiva, motivatore ed educatore di alcune generazioni di giovani
sanremaschi. Insegna a non arrendersi come fa nella faticosa ricerca di un
campo da gioco. Lo trova prima al Campo Ippico, poi al Campo comunale
di Calcio, infine su uno spiazzo ricavato nel 1976 a Pian di Poma sulla
terra di risulta dei lavori dell’autostrada, in seguito diventato Campo da
Baseball regolamentare e illuminato per le partite in notturna. Nel 1984
Sanremo Baseball approda alla serie A ed ancora oggi continua l’attività
sportiva portata a Sanremo da un ragazzo quindicenne.

SCOPRI tutte le news della città di Sanremo qui

Ce message d’erreur n’est visible que pour les administrateurs de WordPress

Erreur. Aucun flux trouvé.

Veuillez aller sur la page de réglages d‘Instagram Feed pour connecter votre compte.