Zazzarazzaz numero 23 dedicata al ricordo di Renato Rascel.

SANREMO – Dall’estate 1997 il festival della canzone jazzata di Sanremo “Zazzarazzaz” costituisce uno degli appuntamenti più attesi per gli amanti della buona musica in Riviera. E si rinnova anche quest’anno l’appuntamento dedicato allo swing italiano nelle sue più diverse espressioni e qualche digressione internazionale.

Zazzarazzaz 2022, ventitreesima edizione, andrà in scena dal 23 al 25agosto in piazza San Siro, lo stesso suggestivo luogo dove la manifestazione vide la luce tanti anni fa.
L’iniziativa è come sempre organizzata dal Centro Studi Musicali “Stan Kenton” con il sostegno del Comune di Sanremo, assessorati al Turismo e alla Cultura, e la direzione artistica di Freddy Colt. Questa edizione torna ad avere tre serate di concerti, consecutive, arricchite dalla presenza di orchestre,formazioni vocali, singoli cantanti e solisti di chiara fama, il tutto secondo una linea ben precisa che vuol rievocare lo swing vocale, il teatro leggero e il jazz degli anni Quaranta e Cinquanta. Non per nulla la dedica della rassegna è quest’anno rivolta al ricordo di un grande artista poliedrico come Renato Rascel, cantante, attore, fantasista, compositore, ballerino che per lunghi anni ha allietato pubblici di tutte le età. Proveniente dal jazz come batterista, Rascel è stato una delle figure di primo piano del varietà e della commedia musicale, vincendo poi un festival di Sanremo nel 1960 con la sua “Romantica”, proposta anche da Tony Dallara (che peraltro fu ospite di Zazzarazzaz 2017).

Il ricordo sarà discreto e trapelerà in tutte le serate con omaggi da parte dei vari artisti in cartellone.
IL PROGRAMMA
Martedì 23 agosto, alle ore 21,30, la rassegna si aprirà con la serata “Rievocando” particolarmente incentrata su Rascel e sul suo partner musicale d’eccellenza: il Maestro Gorni Kramer. Protagonisti della serata saranno i Swing Kids, la formazione diretta da Freddy Colt che dal 2020 è “Orchestra stabile dello Swing” e costituisce l’ossatura della rassegna. Ma in questo caso insieme alla band si esibirà una vera star del jazz italiano, il fisarmonicista alessandrino Gianni Coscia, classe 1931, degno continuatore dello stile jazzistico sulla fisarmonica dopo Kramer. Gianni Coscia, noto anche per il suo sodalizio artistico con il sassofonista Gianluigi Trovesi, è stato compagno di scuola di Umberto Eco, collaboratore di artisti diversissimi tra loro come Milva, Luciano Berio, Francesco Guccini e Adriano Celentano, oltre che dei maggiori jazzisti italiani (Rava, Arigliano, Sellani, Gaslini e molti altri). Il maestro Coscia ha partecipato alla prima edizione del 1997 e poi è tornato nel 2015 per un tributo a Nicola Arigliano, mentre a Zazzarazzaz 2022 suonerà alcuni brani di Kramer lanciati da Rascel.

Mercoledì 24, sempre alle 21,30, si tiene la serata dedicata ai “Nuovi Swingers” che vedrà per la prima volta in rassegna il trio vocale “Le Signorine”, proveniente da Firenze, che propone uno spettacolo intitolato “Caffè con i cantautori” nel quale i brani più classici del cantautorato italiano (Dalla, De Andrè, Gaber, Concato, Conte) saranno riproposti, con arrangiamenti di Francesco Giorgi, nello stile del mitico Trio Lescano. Una particolare sonorità vocale che ha fatto epoca e che negli ultimi anni ha visto un sorprendente rilancio sullo scenario nazionale. Le Signorine, che vantano recenti apparizioni televisive, sono accompagnate dal loro trio jazz. Anche in questa serata c’è un ospite d’onore: il maestro Antonio Marangolo, virtuoso sassofonista, storico partner di Guccini, nonché arrangiatore per Paolo Conte e Vinicio Capossela, molto stimato anche in campo jazzistico.

Giovedì 25 si terrà la terza e ultima serata di questa edizione, quella dedicata allo “Swing d’Autore”.
Ci sarà un momento d’apertura in cui si ascolteranno le nuove produzioni del cantautore Alessandro Bellati, alcuni brani ironici e istrionici proposti piano e voce. La serata proseguirà con un concerto dedicato alla musica di Billie Holiday, leggendaria cantante afroamericana che ha caratterizzato il jazz nel periodo contemporaneo a Rascel, di cui si ricorda anche una storica tournée in Italia nel 1958, l’anno prima di morire. A riproporre con classe il repertorio di “Lady Day” sarà la cantante siriana Manina Syoufi con il suo quintetto formato da noti jazzmen italiani. Manina Syoufi, siriana di origine armena, residente a Salsomaggiore da molti anni, è anche pittrice e porterà a Sanremo alcune sue opere dedicate a grandi personaggi del jazz di ieri.
Le serate saranno presentate dal direttore Freddy Colt affiancato dall’attrice veronese Beatrice Zuin, recentemente nominata “Odalisca di Palcoscenico” nel Sultanato dello Swing. L’ingresso per il pubblico è libero e gratuito.
I PATROCINI
Zazzarazzaz 2022, oltre al patronage istituzionale del Comune di Sanremo, vanta il patrocinio della Regione Liguria, della Fondazione Lelio Luttazzi di Roma e del Club Tenco di Sanremo e va sotto l’egida semi-goliardica del “Sultanato dello Swing”.

LE PARTNERSHIP
I concerti di Zazarazzaz 2022, come gli scorsi anni, saranno trasmessi in differita su Radio Il
Discobolo, una stazione radiofonica online dedicata alla grande musica italiana (www.ildiscobolo.net), voce del Museo Virtuale del Disco e dello Spettacolo. Gli orari delle trasmissioni saranno comunicati successivamente.
Per la promozione e la comunicazione la rassegna si avvale della collaborazione di Sanremo Live & Love

ZAZZARAZZAZ 2022
XXIII FESTIVAL DELLA CANZONE JAZZATA
dedicated to… Renato Rascel
IL PROGRAMMA NEL DETTAGLIO
Martedì 23 agosto – Rievocando…
“Tra Kramer e Rascel, il sorriso in musica”
GIANNI COSCIA – fisarmonica solista
SWING KIDS – ORCHESTRA STABILE DELLO SWING
Serena Suraci – vocalist
Mario Martini – tromba
Stefano Bianchi – trombone
Sofia Viglietti – sax alto
Simone Verrando – sax tenore
Mirco Rebaudo – sax baritono e clarinetto
Francesco Cardillo – pianoforte
Lorenzo Herrnhut-Girola – chitarra
Paolo Priolo – contrabbasso
Marcello Repola – batteria
Chef d’orchestra: Freddy Colt

Mercoledì 24 agosto – Nuovi Swingers
“Caffè con i Cantautori”
LE SIGNORINE – TRIO VOCALE ITALIANO
Claudia Cecchini, Lucia Agostino, Benedetta Nistri – voci
Pietro Guarracino – chitarra
Tommaso Faglia – contrabbasso
Duccio Bonciani – batteria
Arrangiamenti e violino: Francesco Giorgi
SOLISTA OSPITE: ANTONIO MARANGOLO – sax tenore

Giovedì 25 agosto – Swing d’autore
“Omaggio a Billie Holiday”
MANINA SYOUFI QUINTET
Manina Syoufi – voce
Gianni Satta – tromba
Alberto Bonacasa – pianoforte
Attilio Zanchi – contrabbasso
Tommy Bradascio – batteria
Opening Act: Alessandro Bellati – voce e pianoforte

This error message is only visible to WordPress admins

Error: No feed found.

Please go to the Instagram Feed settings page to create a feed.